Il Gruppo

In che modo Kering e le sue Maison stanno contribuendo alla lotta alla pandemia

Da gennaio Kering e le sue Maison portano avanti un numero crescente di iniziative per lottare contro la pandemia da Covid-19 che si traducono nel fornire sostegno al personale medico, alle strutture ospedaliere e alle persone colpite dal virus. Vista la gravità della situazione, il Gruppo è intervenuto in diversi paesi, adattando di volta in volta gli aiuti alle necessità locali.

Contribution Covid19 Kering

In Cina
A gennaio Kering e le sue Maison hanno devoluto 7,5 milioni di RMB (l’equivalente di circa un milione di euro) alla Fondazione della Croce Rossa dell’Hubei per contribuire a ridurre la diffusione del virus grazie ad azioni preventive e cure mediche.

 

 

In Italia 
L’11 marzo, in un momento in cui l’Italia fronteggiava una situazione estremamente complessa, il Gruppo ha annunciato una donazione di 2 milioni di euro a quattro principali strutture ospedaliere del paese, situate in Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio. In queste regioni il Gruppo e i suoi marchi sono particolarmente presenti. Tutte le Maison italiane del Gruppo e i brand operativi in Italia hanno dato il proprio contributo: Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Pomellato e Kering Eyewear.

 

Il 22 marzo Gucci ha risposto ad un appello delle autorità regionali toscane, che hanno chiesto alle aziende della moda di produrre mascherine chirurgiche e camici per il personale sanitario.
Gucci ha lanciato inoltre due ulteriori progetti di crowdfunding il 26 marzo, stanziando ulteriori fondi:

• In Italia ha destinato 1 milione di euro alla Protezione Civile in collaborazione con Banca Intesa Sanpaolo, a sostegno del sistema sanitario nazionale.

• A livello globale, ha donato un milione di euro al Covid-19 Solidarity Response Fund dell’OMS partecipando a una campagna su Facebook che punta a raccogliere 10 milioni di dollari.

La Maison con sede a Firenze ha dato grande visibilità alle due campagne e ha invitato la sua community globale a contribuire, tramite la piattaforma www.gucci.forfunding.it sull’account Instagram. Gucci ha inoltre messo a disposizione dell’OMS i suoi account sui social media, con oltre 70 milioni di follower.

Gucci Covid19

Bottega Veneta, un’altra Maison italiana del Gruppo, sostiene la ricerca a medio e lungo termine in Italia finanziando diverse borse di studio presso tre istituti di ricerca: il Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e di Salute Pubblica dell’Università di Padova, il Laboratorio di Virologia dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma e il Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Ospedale Domenico Cotugno di Napoli. Inoltre, la Maison ha partecipato a due campagne di raccolta fondi promosse dalla Camera Nazionale della Moda Italiana e Altagamma raccogliendo un totale di 185.000 €. Le donazioni alla Protezione Civile saranno utilizzate per fornire ventilatori polmonari e DPI al sistema sanitario italiano.

 

Infine, Brioni ha lanciato il progetto “Team Filo Rosso” con l’obiettivo di produrre 30.000 mascherine chirurgiche a settimana nello stabilimento di ²Montebello di Bertona. Le mascherine saranno distribuite secondo le necessità delle comunità e degli istituti sanitari abruzzesi, inclusi gli ospedali di Penne e Pescara.

Brioni Team Filo Rosso

In Francia
Il 22 marzo il Gruppo ha annunciato la donazione di 3 milioni di mascherine chirurgiche, acquistate e importate dalla Cina e destinate ai servizi sanitari francesi. 
Il Gruppo ha inoltre destinato dei finanziamenti all’Institut Pasteur, per sostenere la ricerca sul Covid-19 e contribuire a contrastare in maniera duratura la pandemia.

Kering ha poi finanziato l’acquisto di 60 stampanti 3D per il centro ospedaliero pubblico di Parigi AP-HP. Gli strumenti sono stati destinati all’ospedale Cochin per produrre rapidamente grandi quantità di dispositivi di protezione e attrezzature mediche (occhiali protettivi, valvole per i respiratori artificiali, materiale per l’intubazione, maschere, manici, ecc.).

Stampanti 3D

Il Gruppo ha contribuito al progetto #GardonsLeLien, parte del collettivo delle imprese per un'economia più inclusiva. Lo scopo di questo progetto è di fornire tablet, PC e smartphone alle realtà sociali più isolate, in particolare agli anziani nelle case di riposo e ai pazienti separati dai loro cari.

 

Inoltre, Kering sostiene anche la sezione Paris Seine della Protezione Civile francese, un’associazione di volontariato che offre aiuto umanitario e attività di primo soccorso. Su base volontaria, i dipendenti del Gruppo aiutano l’associazione chiamando per telefono anziani e persone isolate durante il lockdown creando così momenti di unione, solidarietà e ascolto.

 

Parallelamente alle azioni intraprese dal Gruppo, le Maison Balenciaga e Saint Laurent hanno riorganizzato i propri atelier per produrre 15.000 mascherine chirurgiche a settimana che saranno distribuite al personale medico degli ospedali di Parigi.

 

 

Negli Stati Uniti
Il 7 aprile Kering e le sue Maison hanno annunciato una donazione congiunta di 1 milione di dollari destinata ai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie americani. I finanziamenti saranno utilizzati per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) e altre forniture essenziali per il personale medico nell’America del Nord e in alcuni paesi dell’America Latina.

 

Il Gruppo sostiene anche “A Common Thread”, un’iniziativa promossa da Anna Wintour e Tom Ford e gestita dal CFDA/Vogue Fashion Fund. Kering partecipa infine al progetto “Your Friends in New York Want to Help”, gestito dal designer Kerby Jean-Raymond.

 

 

Il sostegno alle vittime di violenza domestica
Combattere la violenza contro le donne è da sempre un impegno fondamentale per Kering. Purtroppo nella situazione attuale il problema persiste e, anzi, rischia di aggravarsi nel periodo di isolamento.

 

Come risposta ai bisogni dei partner negli Stati Uniti, in Francia, in Italia e nel Regno Unito, la Fondazione Kering [lien vers page Fondation] ha distribuito fondi di emergenza alle organizzazioni e alle associazioni di beneficenza a sostegno delle vittime di violenza domestica, permettendogli così di continuare il proprio lavoro. La Fondazione ha anche avviato la campagna di sensibilizzazione #YouAreNotAlone, per fornire informazioni e risorse su misura alle donne vittime di violenza domestica e orientarle verso le organizzazioni specializzate nel sostegno in Europa e negli Stati Uniti.

In Francia, One in Three Women, il primo network europeo di aziende impegnate nella lotta alla violenza contro le donne, co-finanziato dalla Fondazione nel 2018, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi per l’associazione Fédération Nationale Solidarité Femmes. L’obiettivo è di garantire alle organizzazioni locali le risorse necessarie per sostenere le vittime di violenza durante e dopo la quarantena. 
Attraverso un’altra campagna, intitolata #StandWithWomen, la Fondazione supporta anche Gucci e il suo programma Chime for Change. Le donazioni ricevute dal sito web aiuteranno i partner della Fondazione a continuare il loro lavoro con ragazze e donne che sono state vittime di violenza.

In Italia, Pomellato e Dodo hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione e una raccolta fondi per le vittime di violenza domestica. I fondi raccolti saranno destinati all’organizzazione no-profit D.i.Re, che gestisce il principale network italiano di centri antiviolenza. Sarà finanziato anche il centro CADMI, una casa di accoglienza di Milano per le donne maltrattate, sostenuto da Pomellato da 10 anni.

 


Il sostegno a tutte le community
Il lockdown e il distanziamento sociale non devono corrispondere a un isolamento totale e alla chiusura in se stessi. Per questo Kering e diverse sue Maison hanno deciso di condividere messaggi di amore, ispirazione e bellezza. 

 

Il 24 marzo Bottega Veneta ha lanciato Bottega Residency, una piattaforma di espressione creativa che invita i collaboratori, le muse e i talenti del marchio a condividere i propri artisti preferiti e le fonti di ispirazione. La piattaforma offre anche concerti live, ricette gastronomiche e opere cinematografiche.

 

Il 1° aprile Alexander McQueen ha lanciato la sfida #McQueenCreators e ha chiesto alla community di realizzare progetti basati sulle creazioni della Maison, iniziando con il “Rose dress” presentato da Sarah Burton nella collezione Autunno/Inverno 2019. 

 

Kering ha infine collaborato con l’illustratore Soledad per regalare messaggi di amore da condividere, tramite una serie di illustrazioni disponibili sul sito web e i social network del Gruppo.

illustrazione Soledad