Il Gruppo

Come affrontare la crisi: garantire la continuità del business e prepararsi per il futuro

Jean-François Palus, Direttore Generale

Jean-François Palus, Direttore Generale

Il 2020 è stato un anno di molteplici sfide, senza precedenti. Mentre assistevamo alla diffusione della pandemia da Covid-19, la prima delle nostre priorità è stata proteggere i nostri collaboratori e i nostri clienti, mettendo in atto rigorose misure sanitarie nei nostri punti vendita e in tutti gli stabilimenti. I dispositivi di protezione, diffusi in un primo momento in Cina, sono stati estesi poi agli altri paesi man mano che la pandemia si diffondeva.


Allo stesso tempo, è stato necessario garantire la continuità delle nostre attività e tutelare le decine di migliaia di posti di lavoro diretti e indiretti, senza rinunciare ai nostri obiettivi di lungo termine, alla visione e alla strategia del gruppo. Il risultato è che siamo riusciti ad assicurare la continuità delle nostre attività con successo.


A inizio marzo 2020, le misure di lockdown implementate in Europa hanno avuto come conseguenza l’immediata cancellazione delle settimane della moda di Milano e di Parigi. Dal momento in cui non è stato più possibile aprire gli showroom fisici, abbiamo dovuto pensare a delle alternative per presentare le collezioni ai nostri clienti. Investendo su progetti già avviati, i team del Gruppo specializzati in soluzioni innovative hanno lavorato intensamente con i marchi per creare degli showroom virtuali. Gli spazi virtuali hanno raggiunto con successo il loro obiettivo, al punto che questa nuova modalità di presentazione è destinata a durare anche dopo la crisi.


In questa circostanza, abbiamo anche dimostrato la nostra reattività e agilità per il lancio della produzione della collezione Autunno-Inverno. Nell’impossibilità di far lavorare tutti i nostri team negli stabilimenti – in particolare in Italia, dove hanno sede gran parte degli atelier delle nostre Maison – ci siamo concentrati sulle attività essenziali, in particolare organizzando gli atelier in modo da poter realizzare i prototipi delle collezioni nel rispetto delle norme sanitarie. 

 

 

Soluzioni adottate in poche settimane

La chiusura dei negozi ha rappresentato un’altra sfida. Anche in questo caso, è stato necessario tutelare la sicurezza dei collaboratori supportando al contempo l’attività economica delle nostre Maison. Per permettere agli addetti alle vendite di mantenere un legame con i clienti, in poche settimane sono stati messe disposizione delle soluzioni per vendere i prodotti a distanza. Inoltre, vista l’interruzione quasi totale del turismo internazionale, i marchi si sono concentrati sulle relazioni con i clienti locali utilizzando strumenti innovativi di clienteling e CRM, sui quali il gruppo aveva già iniziato a lavorare e per i quali è stato accelerato lo sviluppo. I benefici sono stati immediati.


Infine, durante tutto l’anno abbiamo dato prova di flessibilità e reattività riassegnando gli stock tra i mercati e i canali di distribuzione, in base alle restrizioni che hanno coinvolto le reti dei negozi e ridotto i flussi turistici nei diversi paesi. Questa azione efficace è stata possibile grazie a progetti esistenti già da diversi anni per potenziare le nostre capacità logistiche.


Questi elementi rafforzano la nostra determinazione a mantenere gli investimenti sia in ambito digitale che di innovazione, esplorando anche nuove soluzioni e business model, per agire in anticipo di fronte alle prossime evoluzioni del mercato.


La resilienza dimostrata da Kering nel 2020 è stata possibile grazie alle persone che costituiscono il nostro Gruppo, eccezionali per la loro reattività, agilità, creatività e rigore grazie anche a progetti lungimiranti avviati già da diversi anni. 

The new global logistics platform in Trecate, Italy.

The Houses used innovative approaches to maintain their relationships with clients. Pictured here, the Gucci 9 hub.

Balenciaga boutique in Rome.

Boucheron boutique in Beijing.

Alexander McQueen boutique in London.

Pomellato boutique in Shanghai.

Giant installation designed b Alexander McQueen boutique in London. y Bottega Veneta, based on its iconic gold chain, seen here in Chengdu, China.

Trend che confermano la validità delle nostre scelte strategiche

La crisi ha amplificato alcune tendenze che avevamo già identificato e integrato nelle nostre decisioni strategiche. Il 2020 ha senz’altro accelerato la tendenza dei nostri clienti ad acquistare online, tuttavia è stato necessario capire come trarre il maggior vantaggio possibile da questo trend. Grazie all’internalizzazione dei siti e-commerce delle nostre Maison avviata nel 2019, ci siamo trovati in una posizione di vantaggio. Nel 2020, anche i siti e-commerce di Saint Laurent e di Alexander McQueen sono stati integrati nella nostra piattaforma interna. Gli effetti positivi sono stati immediati: nuove funzionalità, un’esperienza digitale più fluida e un miglioramento delle performance. 


Lo sviluppo dell’e-commerce necessita anche di forti capacità logistiche e anche in previsione di questa esigenza abbiamo deciso di trasformare la nostra organizzazione in questa direzione. Nel 2019 sono stati spostati i nostri centri logistici dell’America del Nord in nuovi stabilimenti ultra-moderni. Nel 2021 è stato presentato il nuovo centro logistico di Trecate in Italia per sostituire la precedente struttura di distribuzione, divisa in oltre 20 siti e ormai satura. La nuova piattaforma offre diversi vantaggi competitivi e risponde in modo efficace alle esigenze delle attività e-commerce: migliore disponibilità dei prodotti, riduzione dei tempi di consegna e capacità di proporre servizi omnichannel. Per il Gruppo è stata anche un’opportunità di riduzione del costo per unità e di ottimizzazione della gestione degli stock.


Queste piattaforme rappresentano investimenti ambiziosi che puntano a preparare il terreno per il futuro e si sono rivelati quanto mai appropriati nel 2020, contribuendo direttamente alle nostre performance. Nei prossimi due anni sono previste ulteriori aperture di centri logistici in Asia Pacific e Medio Oriente. 

 

 

Aspettative sempre maggiori in termini di innovazione ed esperienza d’acquisto, online e in negozio

Il 2020 ha confermato le aspettative sempre maggiori dei clienti in termini di innovazione e di esperienza d’acquisto, sia online che nei negozi.


Siamo convinti che i negozi restino uno spazio fisico privilegiato per offrire esperienze eccezionali ai clienti, permettendo alle Maison di esprimere la propria visione creativa in maniera totalmente libera, autentica e controllata. Per questo miglioriamo costantemente la rete di punti vendita dei nostri marchi e la qualità del nostro canale indiretto, per il quale concentriamo la nostra attività con i migliori distributori terzi più adatti alle nostre strategie. Negli ultimi anni abbiamo consolidato la nostra presenza in Cina continentale: nel 2020 abbiamo così potuto cogliere tutte le opportunità di questo mercato estremamente dinamico, compensando in parte il calo dell’attività in Europa.


Le Maison si adattano anche alle nuove tendenze e opportunità attraverso pop-up store e intensificando l’animazione delle proprie reti tramite eventi organizzati regolarmente nei punti vendita, ideati per creare un dialogo costante con i clienti locali.


Infine, la crisi ha accelerato anche un’altra tendenza cruciale del lusso: le esigenze crescenti dei clienti in termini di responsabilità e impegno da parte dei  marchi. Non ci fermiamo al nostro status di pionieri e leader in materia di sviluppo sostenibile. Nel 2020 abbiamo alzato ancora l’asticella impegnandoci concretamente a favore della biodiversità. Da sempre, e in modo concreto, Kering sostiene che il proprio ruolo vada oltre la ricerca della semplice performance economica. Nel contesto particolare del 2020, abbiamo quindi voluto fornire un sostegno finanziario e concreto per la lotta alla pandemia.


La solidità del nostro modello ci consente di essere un’azienda impegnata e responsabile. Prendersi cura del Gruppo e delle nostre Maison significa essere in grado di prendersi cura dei partner, delle comunità e dell’ambiente. L’allineamento tra le nostre scelte strategiche, gli investimenti e le tendenze che definiscono il mercato del lusso, sono una dimostrazione del successo del nostro modello e ci permettono di guardare al futuro con fiducia. 

Scopri le altre sezioni del nostro Rapporto di attività

Quali sono state le sfide principali del 2020? In che modo i nostri team hanno affrontato la situazione? Quali sono stati i risultati di cui siamo più fieri? Quali sono le nostre priorità? I nostri obiettivi? Leggi le interviste a Jean-François Palus, Direttore Generale; Béatrice Lazat, Chief People Officer; Grégory Boutté, Chief Client & Digital Officer e Marie-Claire Daveu, Chief Sustainability e Institutional Affairs Officer.