Il Gruppo

Messaggio del Presidente

Nel 2019, Kering ha dimostrato ancora una volta la validità del proprio modello di business. I ricavi del Gruppo ammontano a 15,9 miliardi di euro, un aumento del 13,3% su base comparabile rispetto al 2018. Questa crescita è stata trainata da tutti i nostri segmenti di business. Il nostro utile operativo ricorrente ha raggiunto il record di 4,8 miliardi di euro, con un incremento del 19,6%. In quattro anni, il nostro utile operativo è triplicato, e le vendite delle nostre Maison sono raddoppiate. Abbiamo ottenuto queste performance eccellenti grazie a una solida cultura aziendale, basata sulla costante ricerca dell’innovazione. In particolare, questi risultati riflettono l’impegno e il talento dei nostri 38.000 dipendenti, ai quali va il mio sincero ringraziamento. Con simili risorse, Kering può mantenere un alto livello di crescita sul lungo termine.

Portrait de François-Henri Pinault
Competitivi grazie al modello multi-brand

Questa crescita straordinaria è il risultato del nostro modello di business integrato e del vantaggio determinante che ci garantisce. Sfruttando le sinergie del Gruppo, le nostre Maison stanno vivendo una robusta crescita organica, trainata dalla creatività, dall’innovazione e dalla loro applicazione impeccabile.


Gucci, che compirà 100 anni nel 2021, resta la colonna portante del nostro portafoglio. La Maison ha fornito una performance in linea con le sue ambizioni, con una crescita dei ricavi del 13,3% su base comparabile. È un obiettivo importante, soprattutto se consideriamo che le vendite di Gucci sono più che raddoppiate tra il 2016 e il 2019. Questo slancio incredibile è guidato dall’eccellenza digitale del Gruppo, dalla sua costante ricerca dell’innovazione e, naturalmente, dalle sue collezioni eccezionali.


Saint Laurent ha raddoppiato le vendite in quattro anni, superando i 2 miliardi di euro. Il brand possiede ancora un immenso potenziale da sfruttare, grazie alla sua identità unica e l’abilità di unire i valori al centro della sua storia con un design contemporaneo senza compromessi.


Bottega Veneta è stata ripensata radicalmente con l’arrivo del Direttore Creativo Daniel Lee nel giugno 2018. Questa ventata di creatività si è dimostrata una strategia vincente: le collezioni hanno avuto un enorme successo e la Maison è tornata a crescere. È la riprova che i nostri sforzi e gli investimenti possono dare nuova linfa al brand sul medio termine. 


Infine, le altre Maison hanno registrato ricavi per 2,3 miliardi di euro, un aumento del 17,8% su base comparabile. In questo contesto, risaltano in particolare due elementi. Dopo l’incredibile sviluppo nel 2018, Balenciaga ha continuato la sua straordinaria crescita, raggiungendo nel 2019 un traguardo importante in termini di vendite. In parallelo, anche Alexander McQueen ha continuato la sua impressionante parabola di crescita durante l’anno. Le nostre Maison di gioielli hanno ugualmente contribuito allo sviluppo del Gruppo con performance eccezionali, mentre i nostri brand di orologi hanno rafforzato la loro reputazione e il posizionamento.


Vogliamo aumentare gli investimenti per sviluppare i nostri brand, con particolare attenzione all’incremento della distribuzione e al rafforzamento della comunicazione.
Infine, Kering Eyewear, che è operativo da soli quattro anni, sta consolidando la sua reputazione di protagonista e innovatore dell’eyewear.
 

 

 

Vogliamo far diventare Kering il più importante gruppo del lusso al mondo

Restiamo fiduciosi sui trend nel nostro settore. Inoltre, crediamo fermamente nel nostro core business, perché i risultati finanziari si integrano a un’ambiziosa strategia per la sostenibilità e a uno strenuo impegno a favore delle questioni sociali e ambientali.


Tre anni dopo l’annuncio dei nuovi obiettivi della nostra strategia per la sostenibilità (si vedano le pagine 21-23), abbiamo pubblicato il nostro primo Rapporto sui Progressi, che traccia gli obiettivi raggiunti e le sfide che ci attendono. Tra i successi più importanti, tra il 2015 e il 2018 abbiamo ridotto del 14% il nostro impatto globale EP&L, che misura il conto economico ambientale di Kering. Nello stesso periodo, sempre in relazione all’EP&L, abbiamo ridotto le emissioni di gas a effetto serra per i negozi e altri siti del 77%. Questi indicatori dimostrano che siamo sulla giusta strada per raggiungere gli obiettivi prefissati. Nel 2019 l’impegno e gli sforzi del Gruppo sono stati riconosciuti con l’inclusione per il terzo anno di fila nella Climate Change A-List del Carbon Disclosure Project. Inoltre, Kering è l’azienda leader nei settori Tessile, Abbigliamento e Lusso nella classifica Corporate Knights delle 100 aziende più sostenibili del mondo.


L’economia e i mercati devono far fronte a incertezze, siano esse cambiamenti nelle leggi doganali, fluttuazioni valutarie o tensioni geopolitiche. L’epidemia da Covid-19, seppure non metta in discussione i fattori strutturali dell’industria del Lusso, ne è un esempio emblematico. Le crisi, temporanee o gravi che siano, possono scoppiare e aggravare la complessità del mercato.


Per prevedere queste crisi e coglierne le opportunità sono fondamentali, ora più che mai, flessibilità e vigilanza. La solidità della nostra situazione finanziaria, la forte cultura aziendale e la nostra vision unica, che mette la creatività al servizio del Lusso in maniera moderna e audace, ci permettono di guardare al futuro con fiducia e determinazione.   
 

 

 

 

Andare oltre

Scopri la nostra storia, i nostri impegni e il nostro approccio alla sostenibilità.