Sostenibilità
lunedì 20 gennaio 2020

Per il terzo anno consecutivo, il gruppo Kering è stato incluso nella “A List” di CDP per l’impegno esemplare contro il cambiamento climatico

•    Al Gruppo Kering è stato riconosciuto il concreto impegno nelle iniziative volte a contrastare il riscaldamento globale, assegnando al Gruppo stesso un posto nella prestigiosa “A List” per il cambiamento climatico dell’organizzazione no-profit CPD, che valuta l’impatto ambientale globale sulla base del report sul clima del 2019.
•    Per il terzo anno di seguito, Kering è l’unico gruppo del settore lusso a essere incluso nella “A List”.

 


 
Il Gruppo Kering è stato premiato per il suo impegno e le sue iniziative tra un numero esiguo di società a elevate prestazioni sulle migliaia sottoposte a valutazione. È stata messa in risalto la determinazione del Gruppo a ridurre le emissioni, mitigare i rischi di impatto sul clima e a promuovere lo sviluppo di un’economia a basso impatto ambientale. Con l’obiettivo di diventare più efficiente dal punto di vista energetico nelle operazioni del Gruppo, questo impegno ha comportato una riduzione del 30% dell’intensità del carbonio nei negozi del Gruppo sin dal 2015.

 

L’annuale processo di valutazione e diffusione di dati ambientali del CPD è ampiamente riconosciuto quale standard di riferimento della trasparenza aziendale in merito al tema ambiente. Nel 2019, oltre 525 investitori con più di 96 trilioni di dollari in azioni e 125 importanti soggetti con 3,6 trilioni di dollari di spesa relativa ad approvvigionamenti, hanno richiesto alle aziende di rendere pubblici i dati su impatti, rischi e opportunità ambientali mediante la piattaforma del CPD e oltre 8.400 hanno risposto.


La “Climate A List” comprende società di tutto il mondo che sono state selezionate per aver dimostrato un approccio di eccellenza alla mitigazione del cambiamento climatico, e soltanto il 2% ha raggiunto un punteggio A.


Ancora una volta, la nostra presenza nella Climate Change A List 2019 del CPD riflette il nostro costante impegno volto a ridurre l’impatto ambientale e premia la nostra recente decisione di compensare tutte le emissioni rimanenti a supporto della conservazione della biodiversità in tutto il mondo”, ha dichiarato Marie-Claire Daveu, Chief Sustainability Officer e Responsabile degli affari istituzionali internazionali di Kering. “Siamo orgogliosi di essere riconosciuti come una delle principali aziende che adotta misure per combattere il cambiamento climatico e continueremo a perseguire il nostro target 2025 di riduzione dell’impatto ambientale del 50%”.

 

 

 

 

A proposito di Kering
Gruppo mondiale del lusso, Kering sostiene e promuove lo sviluppo di alcune tra le più rinomate Maison di moda, pelletteria, gioielleria e orologi: Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard-Perregaux e Kering Eyewear. Kering pone la creatività al centro della sua strategia, permettendo così alle Maison di spingere sempre più in là i limiti dell’espressione creativa per plasmare un lusso sostenibile e responsabile per il futuro. Ecco il senso del nostro motto: “Empowering Imagination”. Nel 2018 Kering contava circa 35.000 dipendenti e ha realizzato un fatturato di 13,7 miliardi di euro.

 

 

 

 

Contatto stampa
Emmanuelle Picard-Deyme

+ 33 (0)1 45 64 61 87

emmanuelle.picard-deyme@kering.com

 

 

 

 

www.kering.com
Twitter: @KeringGroup
LinkedIn: Kering 
Instagram: @kering_official 
YouTube: KeringGroup