Il Gruppo
lunedì 17 giugno 2019

Bartolomeo Rongone nominato CEO di Bottega Veneta

Kering ha il piacere di annunciare la nomina di Bartolomeo Rongone a CEO di Bottega Veneta, a far data dal prossimo 1° settembre 2019. Bartolomeo Rongone riporterà a François-Henri Pinault, CEO di Kering, ed entrerà a far parte del Comitato Esecutivo del Gruppo.

 

Rongone succede a Claus-Dietrich Lahrs, che ha deciso di lasciare l’azienda per motivi personali e riavvicinarsi alla famiglia, con l’obiettivo di intraprendere una nuova iniziativa imprenditoriale.

 

“Leo” Rongone, che vanta un’importante esperienza nel settore della moda, proviene da Yves Saint Laurent dove ricopriva il ruolo di Chief Operating Officer, con responsabilità su abbigliamento, pelletteria e calzature, nonché responsabile per le attività di Global Retail Operations e Client Engagement.
In qualità di CEO di Bottega Veneta, la sua missione sarà di far raggiungere il pieno potenziale alla nuova vena creativa che caratterizza il marchio italiano dal 2018.

 

François-Henri Pinault ha dichiarato: "Desidero ringraziare sinceramente Claus-Dietrich Lahrs per il suo impegno e i traguardi raggiunti in quasi tre anni alla guida di Bottega Veneta. Claus-Dietrich ha fatto scelte importanti e ha avviato un nuovo corso per il marchio. Gli auguro tutto il meglio per il suo futuro.
Sono particolarmente felice della nomina di Leo Rongone, conoscendo e apprezzando la sua passione ed energia. La sua esperienza nel settore del lusso e le sue qualità manageriali saranno fondamentali per il suo nuovo ruolo. Sono certo che sarà in grado di proseguire la nuova fase di sviluppo della storia di Bottega Veneta, attingendo al patrimonio eccezionale del marchio e valorizzando la creatività di Daniel Lee
."

 


A proposito di Bartolomeo Rongone


Di nazionalità italiana, "Leo" Rongone, 48 anni, ha iniziato la sua carriera come analista nel settore del lusso. È entrato in Fendi nel 2001, diventando responsabile della business intelligence, prima di assumere ruoli di crescente responsabilità nelle attività di supply chain, merchandise planning e client relationship management. È entrato a far parte di Kering nel 2012 come Chief Operating Officer di Yves Saint Laurent, con responsabilità di prodotto e di global retail operations. 

 

 


A proposito di Kering


Gruppo mondiale del lusso, sostiene e promuove lo sviluppo di alcuni tra i più rinomati marchi di moda, pelletteria, gioielli e orologi: Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard-Perregaux, e Kering Eyewear Ponendo la creatività al centro della sua strategia, Kering permette alle Maison di andare oltre i propri limiti in termini di espressione creativa, per dare forma al lusso del futuro in modo sostenibile e responsabile. Il nostro slogan rappresenta la sintesi dei nostri valori: “Empowering Imagination” Nel 2018 Kering aveva quasi 35.000 dipendenti e un fatturato di 13,7 miliardi di euro.

 


Contacts

 

Press


Emilie Gargatte            +33 (0)1 45 64 61 20        emilie.gargatte@kering.com
Marie de Montreynaud        +33 (0)1 45 64 62 53        marie.demontreynaud@kering.com 
Claudia Mora            +39 02 36 05 21 43        claudia.mora@kering.com

 

 

Analysts/investors


Claire Roblet             +33 (0)1 45 64 61 49        claire.roblet@kering.com
Laura Levy             +33 (0)1 45 64 60 45        laura.levy@kering.com

 

 


www.kering.com
Twitter: @KeringGroup
LinkedIn: Kering
Instagram: @kering_official
YouTube: KeringGroup