Sostenibilità
giovedì 28 gennaio 2021

Kering e Conservation International lanciano il Regenerative Fund for Nature

• Un Fondo dedicato alla promozione di pratiche di agricoltura rigenerativa su 1 milione di ettari di terreno • Kering e Conservation International invitano a presentare le pratiche per richiedere la sovvenzione

Oggi Kering e Conservation International hanno presentato il “Regenerative Fund for Nature”, il fondo  convertirà in agricoltura rigenerativa – per i prossimi cinque anni - 1 milione di ettari di terreni e paesaggi agricoli in cui sono prodotte le materie prime per le supply chain della moda La trasformazione di 1 milione di ettari di terra grazie a questo nuovo fondo rappresenta per Kering un importante passo avanti per raggiungere il suo obiettivo: avere un impatto concreto netto sulla biodiversità entro il 2025. Il gruppo punta inoltre a proteggere 1 milione di ettari di habitat a rischio e “insostituibili” esterni alla propria supply chain diretta; il processo riguarda quindi 2 milioni di ettari in totale. Il “Regenerative Fund for Nature” sovvenzionerà i più importanti agricoltori, ONG e stakeholder che operano sul campo in prima linea per lo sviluppo e la diffusione di una trasformazione delle tecniche agricole. Le pratiche per la prima fase di finanziamenti possono essere presentate a partire da oggi. 


Lanciando il “Regenerative Fund for Nature”, Kering e Conservation International contribuiranno a finanziare gli agricoltori che dovranno convertire la le pratiche agricole attuali,  a elevato impatto sul clima e sulla natura, in pratiche rigenerative che favoriranno il ripristino delle risorse naturali e rallenteranno il cambiamento climatico. Il Fondo sosterrà direttamente gli agricoltori in questo passaggio sensibilizzando sulla necessità di migliorare le pratiche agricole e garantendo l’implementazione dei meccanismi di mercato necessari all’incremento della produzione basata sull’agricoltura rigenerativa. I progetti idonei saranno finanziati in uno (o più) dei 17 paesi individuati da Conservation International attraverso un’attenta analisi  e riguarderanno uno (o più) materiali principali dell’industria del lusso: pelle, cotone, lana e cashmere. Per fornire una prova di fattibilità delle tecniche di agricoltura rigenerativa per i materiali usati nella supply chain della moda, il Fondo è stato ideato sulla base di strumenti e metodologie scientifiche all’avanguardia volte a  dare priorità ai progetti che garantiranno  un impatto  rilevante. L’evoluzione dei progetti sarà monitorata per garantire risultati misurabili  (es. natura, clima e i mezzi di sostentamento). 

 

Promuovere la quantità e la qualità delle materie prime naturali per l’industria della moda e del lusso ottenute con le tecniche rigenerative è uno degli obiettivi principali del Regenerative Fund for Nature.  Stiamo essenzialmente finanziando i gruppi che possano innescare un cambiamento significativo a livello agricolo, con l’obiettivo di passare a pratiche agricole che siano in armonia con la natura in particolare dedicate ad1 milione di ettari di terreni”, afferma Marie-Claire Daveu, Chief Sustainability Officer e Head of International Institutional Affairs di Kering. “Come industrie, il lusso e la moda possono sostenere  questo cambiamento cruciale e contribuire a trasformare l’agricoltura per raggiungere gli obiettivi climatici e frenare la perdita di biodiversità”.

 

La biodiversità garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi da cui dipende l’umanità, per l’acqua che beviamo, il cibo di cui ci nutriamo e gli abiti che indossiamo”, sostiene il Dott. M. Sanjayan, CEO di Conservation International. “L’impegno di Kering per proteggere  la natura da cui dipende la biodiversità è la dimostrazione di una svolta fondamentale per l’industria della moda. Questo progetto rappresenta un’enorme opportunità per il settore allo scopo di influenzare miliardi di persone e contribuire a ridefinire ciò a cui attribuiamo importanza come consumatori dei beni della moda e del lusso. Mi congratulo con Kering per la sua leadership e sarò lieto di collaborare con il gruppo per trasformare il settore”.
 


Le domande di sovvenzione devono essere presentate entro venerdì 30 aprile 2021. 

 

 

A proposito di Kering
Gruppo mondiale del lusso, Kering sostiene e promuove lo sviluppo di alcune tra le più rinomate Maison di moda, pelletteria, gioielleria e orologi: Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard-Perregaux e Kering Eyewear. Kering pone la creatività al centro della sua strategia, permettendo così alle Maison di spingere sempre più in là i limiti dell’espressione creativa per plasmare un lusso sostenibile e responsabile per il futuro. Ecco il senso del nostro motto: “Empowering Imagination”. Nel 2019 Kering contava circa 38.000 dipendenti e ha realizzato un fatturato di 15,9 miliardi di euro.

 

 

Maggiori informazioni su Conservation International
Conservation International punta a inaugurare un nuovo capitolo della storia, in cui l’agricoltura rigenerativa sia la soluzione globale per le persone, la natura e il clima. Tramite studi scientifici, programmi sul campo, collaborazioni con le aziende e impegni dei governi, CI unisce gli stakeholder intorno a una visione comune sull’agricoltura rigenerativa e sviluppa collaborazioni tra di loro per incentivare e mantenere le proprie promesse. 

 

 

Contatti stampa

 

Kering
Emmanuelle Picard-Deyme  |  emmanuelle.picard-deyme@kering.com
Mich Ahern |  Sustainability Communication Consultant  |   mich.ahern@gmail.com
 


Conservation International
Jenny Parker McCloskey   |     jparker@conservation.org

 

 


www.kering.com 
Twitter: @KeringGroup  |  LinkedIn: Kering  |  Instagram: @kering_official  |  YouTube: KeringGroup