Il Gruppo
lunedì 29 marzo 2021

Kering implementa una policy globale per la violenza domestica

Kering si impegna ad aiutare tutte le dipendenti e i dipendenti vittime di violenza domestica, che scelgano di sporgere denuncia, mediante misure concrete, come un congedo specifico, l'adeguamento delle condizioni di lavoro, l’indirizzamento ad organizzazioni specializzate e l'assistenza appropriata.

 

 

 

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) quasi una donna ogni tre ha subito violenza domestica in una forma o nell'altra durante la sua vita, indipendentemente dalla nazionalità, dalla cultura e dalla classe socio-economica. Il fenomeno della violenza domestica si è aggravato di recente durante la crisi dovuta al COVID-19, rendendo le vittime ancora più vulnerabili. Anche se la violenza avviene sempre nella sfera privata, esercita sempre un impatto sulla vita professionale delle donne e degli uomini che ne sono vittime, sui colleghi e in generale sul posto di lavoro. Per le donne che sono vittime di violenza domestica mantenere il posto di lavoro e l’indipendenza finanziaria è una questione fondamentale. Di frequente proprio il posto di lavoro è il luogo più sicuro.

 

 

Considerando, dunque, questa situazione e applicando la Convenzione 190 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro sulla violenza e sulle molestie sul posto di lavoro, Kering ha sviluppato una policy sulla violenza domestica che fornisce ai suoi dipendenti, sia del Gruppo sia delle Maison, in tutto il mondo, l’assistenza specifica di cui hanno bisogno. Lanciata a gennaio 2021, la policy fa parte del quadro degli impegni chiave assunti da Kering e dalla sua Fondazione per assicurare un posto di lavoro sicuro e che offra tutta l'assistenza necessaria alle vittime di violenza domestica.

 

 

In pratica Kering offre a tutti i dipendenti che sono vittime di violenza domestica, usando la necessaria riservatezza, un pacchetto di misure di assistenza fornite soprattutto da organizzazioni specializzate. Inoltre, il Gruppo può adeguare le condizioni di lavoro (modificare la sede, introdurre un orario di lavoro flessibile), oltre a offrire un congedo specifico e assistenza finanziaria appropriata.

 

 

Con questa policy pionieristica, Kering sottolinea il suo impegno assoluto verso il benessere e la sicurezza dei suoi dipendenti. La violenza domestica è inaccettabile. Come Gruppo globale, vogliamo fare la nostra parte per combattere la violenza domestica e offrire un aiuto pratico alle vittime, soprattutto in questo particolare momento in cui assistiamo a un intensificarsi del fenomeno” ha dichiarato Béatrice Lazat, Director of Human Resources di Kering.

 

 

La Fondazione Kering combatte la violenza sulle donne da oltre 10 anni. Aiuta le donne sopravvissute alle violenze con l’aiuto di organizzazioni locali, attuando programmi di prevenzione per i giovani e incoraggiando il maggior numero di persone possibili a unirsi alla lotta contro la violenza domestica. Siamo molto fieri di questa policy perché ci aiuta a intraprendere ulteriori iniziative pratiche a livello aziendale” ha aggiunto Céline Bonnaire, Executive Director della Fondazione Kering.

 

 

Nell’ambito delle misure di assistenza offerte, Kering fa parte attivamente del Generation Equality Forum, in qualità di responsabile per la task force contro la violenza di genere. Il Forum è un raduno globale per l’uguaglianza di genere organizzato da UN Women e il cui primo evento è previsto dal 29 al 31 marzo 2021 a Città del Messico. Céline Bonnaire parteciperà a una conferenza dedicata alla violenza di genere il 29 marzo alle 10.00 CST (fuso orario del Messico). È possibile assistere alla conferenza online mediante il seguente link: https://forogeneracionigualdad.mx/?lang=en.

 

 



 

 

Gli impegni chiave di Kering per combattere la violenza domestica

 

 

 

Aiutare le donne che sono vittime di violenza domestica

 

Nel 2019 la Fondazione ha rafforzato la sua collaborazione con le organizzazioni locali che forniscono aiuto in modo personalizzato alle donne che subiscono violenza. La Fondazione implementa un triplice approccio: finanziamento di un’organizzazione nazionale specializzata nel combattere la violenza domestica che operi in prima linea, il sostegno a iniziative pilota e la collaborazione con la rete dei Women's Funds che supporta iniziative di base. La Fondazione vanta una lunga collaborazione con organizzazioni impegnate nella lotta contro la violenza sulle donne come la National Network to End Domestic Violence (Stati Uniti), La Fédération Nationale Solidarité Femmes (Francia), Donne in Rete contro la violenza (Italia) e Women’s Aid (Regno Unito).


La Fondazione Kering offre il suo patrocinio anche a nuovi modelli di assistenza, come la Maison des femmes de Saint-Denis, una casa rifugio nella quale un team di 50 professionisti accoglie, ascolta e offre una guida competente alle donne sopravvissute alla violenza. Nel 2019 la Fondazione ha esteso il suo supporto prendendo parte attivamente alla costituzione e alla creazione di nuove unità dedicate all’assistenza di adulti che sono stati vittime di abusi sessuali durante l’infanzia.


Inoltre, sotto la guida dei Women’s Funds, importanti attori del cambiamento, la Fondazione collabora con operatori a contatto con le realtà concrete locali nelle diverse comunità. A Hong Kong, ad esempio, attraverso l’HER Fund, supporta le organizzazioni locali gestite da donne emarginate che sono vittime di violenza.

 

 

 

Impedire la violenza lavorando con le giovani generazioni

 

La Fondazione è coinvolta, inoltre, in programmi di prevenzione indirizzati ai giovani e, in particolare, a ragazzi e adolescenti. A New York continua a supportare l’associazione The New York City Alliance Against Sexual Assault e Project DOT (Dream, Own, Tell) che operano a contatto con giovani provenienti da comunità disagiate con iniziative mirate a combattere la violenza sessuale. La Fondazione collabora anche con Promundo, e il suo curriculum Manhood 2.0, che incoraggia i giovani a ripensare alle norme di genere. Nell’ambito di questa collaborazione, negli Stati Uniti è stata inaugurata nel 2020 la Global Boyhood Initiative dedicata a ragazzi (dai 4 ai 13 anni di età) e agli adulti con cui interagiscono (genitori, insegnanti, allenatori sportivi ecc.), per aiutarli a crescere orientandosi a una forma di mascolinità sana che rispetti l’uguaglianza di genere. Infine, in Messico La Fondazione affianca Gendes che cerca di ridefinire il concetto di mascolinità come viene percepito dagli uomini.

 

 

 

Mobilizzazione in tutto il mondo

 

Tramite le sue campagne interne ed esterne, la Fondazione mira ad aumentare la consapevolezza in merito alla violenza contro le donne e a modificare i comportamenti. Nel 2018 la Fondazione Kering si è unita alla Fondazione Agir Contre l’Exclusion (FACE) creando OneInThreeWomen, la prima rete europea che incoraggia le aziende a supportare le loro dipendenti vittime di violenza. Nel 2019 la rete ha diffuso i risultati di uno studio inviato a più di 40.000 dipendenti in sei aziende con sede in sei diversi Paesi.


Risultati: il 16% delle donne e il 4% degli uomini intervistati hanno raccontato di avere subito violenza domestica. Il 16% delle donne e il 13% degli uomini intervistati hanno affermato di sapere che una/un collega aveva subito violenza domestica. Le aziende devono svolgere un ruolo chiave stabilendo misure concrete e un ambiente di lavoro favorevole. Per realizzare questo obiettivo, dal 2011 la Fondazione ha fornito ai dipendenti Kering corsi di formazione specifica per comprendere l’impatto della violenza domestica sul luogo di lavoro. Fino ad ora, 1.500 dipendenti hanno usufruito di questi corsi creati in collaborazione con organizzazioni specializzate.

 

 

 

 

About Kering

 

Gruppo mondiale del lusso, sostiene e promuove lo sviluppo di alcuni tra i più rinomati marchi di moda, pelletteria, gioielli e orologi: Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard-Perregaux, e Kering Eyewear Ponendo la creatività al centro della sua strategia, Kering permette alle Maison di andare oltre i propri limiti in termini di espressione creativa, per dare forma al lusso del futuro in modo sostenibile e responsabile. Il nostro slogan rappresenta la sintesi dei nostri valori: “Empowering Imagination”. Nel 2020 Kering aveva quasi 38.000 dipendenti e un fatturato di 13,1 miliardi di euro.

 


 Contatti

 

Ufficio stampa Kering HQ
Emilie Gargatte | +33 1 45 64 61 20 | emilie.gargatte@kering.com
Marie de Montreynaud | +33 1 45 64 62 53 | marie.demontreynaud@kering.com
 

Ufficio stampa Kering Italia
Claudia Mora  |  +39 02 36052143  | claudia.mora@kering.com

 


 
www.kering.com
Twitter: @KeringGroup
LinkedIn: Kering
Instagram: @kering_official
YouTube: KeringGroup