Sostenibilità
venerdì 2 luglio 2021

Kering pubblica i risultati EP&L 2020 e include il fine vita

Oggi, Kering ha pubblicato i risultati 2020 dell'Environmental Profit and Loss (EP&L) del Gruppo, che rivelano che quest'ultimo è più che sulla buona strada nel raggiungimento dei propri obiettivi di riduzione entro il 2025.

Dal 2012, Kering misura gli impatti ambientali associati alle attività dirette del Gruppo e all'intera supply chain per contribuire a orientare la progettazione dei prodotti, le decisioni sugli approvvigionamenti e le attività di ricerca e sviluppo in materia di produzione. A partire dal 2020, Kering ha ulteriormente migliorato la metodologia EP&L includendo nell'analisi l'utilizzo e il fine vita dei prodotti al fine di cogliere gli impatti ambientali derivanti dall'impiego dei prodotti da parte dei consumatori e i loro comportamenti di smaltimento per i beni di lusso. 

 

Grazie a questo EP&L di più ampio respiro, Kering è ora in grado di comprendere e quantificare l'intero ciclo di vita dei prodotti dall'inizio alla fine della loro esistenza. Questi primi risultati hanno mostrato che l'utilizzo dei prodotti di consumo e il fine vita rappresentano il 12% dell'impatto ambientale totale. La maggioranza di questi impatti avviene nella fase di utilizzo (99%), con il principale impatto ambientale rappresentato dalle emissioni di gas a effetto serra (49%).

 

Complessivamente, l'EP&L 2020 di Gruppo di Kering è sceso del 23,7% in termini assoluti rispetto al 2019. Ciò è in parte legato alle conseguenze della pandemia di COVID-19, che ha determinato la chiusura temporanea e/o parziale delle strutture di produzione, delle piattaforme di logistica e delle reti di negozi nel 2020. Tuttavia, nonostante la pandemia, l'analisi EP&L mostra che gli sforzi di sostenibilità di Kering stanno comunque determinando una riduzione dell'impronta del Gruppo: a livello pro forma, l'intensità EP&L è scesa del 7% tra il 2019 e il 2020. Ciò rispecchia l'efficacia degli sforzi di sostenibilità del Gruppo, che si concentrano in particolare sull'approvvigionamento sostenibile delle materie prime e sul miglioramento dell'efficienza dei processi produttivi e industriali. Analizzando il quadro più generale dei risultati EP&L 2020 del Gruppo, il percorso di riduzione di Kering verso l'obiettivo del -40% entro il 2025 sta procedendo come da programma, con un calo del 33% dell'intensità EP&L nelle proprie attività e nella supply chain tra il 2015 e il 2020.

 

È possibile leggere il rapporto EP&L del Gruppo qui e interagire con l'EP&L digitale di Kering qui.