Sostenibilità
lunedì 21 ottobre 2019

Un nuovo studio di Kering - l’impronta ecologica dei prodotti di lusso: uso dei consumatori e fine del ciclo di vita

Kering ha promosso il primo importante studio internazionale sul comportamento dei consumatori di beni di lusso relativo all’uso dei prodotti e alla fine del ciclo di vita. L’impatto ambientale associato a queste fasi del ciclo di vita di un prodotto è una delle questioni più complesse della sostenibilità nei settori della moda e del lusso. È un fattore influenzato dalla cura, dal ciclo di vita e dalla seconda vita dei prodotti. Queste variabili sono legate direttamente alle scelte quotidiane fatte da ogni individuo e dal modo in cui ciascuno usa i prodotti. Le scelte riguardano abitudini come, ad esempio, la frequenza con cui vengono lavati con acqua o a secco gli indumenti. Questo, a sua volta, determina il consumo energetico legato a un prodotto, il consumo idrico o il rilascio di sostanze chimiche o di microfibre nelle vie d’acqua. Un altro fattore chiave dell’impatto riguarda il modo in cui un individuo si libera di un prodotto. La decisione può implicare che un indumento o un accessorio vadano direttamente in discarica o che, in alternativa, il loro ciclo di vita venga prolungato tramite il riciclo, il riuso creativo o la rivendita in un mercato secondario. Seguendo la sua filosofia “open sourcing”, Kering condividerà i risultati dello studio, grazie ai quali capiremo meglio i diversi impatti delle scelte dei consumatori e in che modo il settore del lusso può aiutare i clienti a ridurre l’impronta ecologica.