Sostenibilità
lunedì 7 ottobre 2019

Kering organizza il primo hackaton per il lusso sostenibile

Dal 4 al 6 ottobre, Kering ha organizzato all’Atelier Richelieu di Parigi un hackaton di 48 ore dedicato all’industria del lusso e alla sostenibilità. Questa prima edizione battezzata “Hack to act” ha premiato tre squadre per la creatività e lo spirito d’innovazione con cui hanno affrontato le sfide dello sviluppo sostenibile.

48 ore per codificare il lusso sostenibile

 

Questo weekend “Hack to Act” ha riunito 80 sviluppatori ed esperti selezionati tra oltre 250 candidati, di cui il 70% di professionisti e il 30% di studenti. I concorrenti avevano 48 ore di tempo per mettere a frutto i dati raccolti nel quadro dell’EP&L, il conto economico ambientale di Kering, allo scopo di creare una nuova generazione di app e altre soluzioni digitali che garantiranno maggiore trasparenza sull’impatto ambientale dell’industria del lusso. Questi dati erano stati resi disponibili a giugno 2019 su una piattaforma digitale dedicata all’EL&P, l'avveniristico conto economico ambientale di Kering. 


Dall’inizio della sfida, la sera di venerdì 4 ottobre, fino al pomeriggio di domenica 6 ottobre, i partecipanti sono stati accompagnati dagli esperti del team sviluppo sostenibile di Kering, dagli specialisti delle sue Maison e da esperti esterni.

 

La giuria, presieduta da Marie-Claire Daveu, Chief Sustainability Officer e Head of International Institutional Affairs di Kering, era composta da: Patrick Pruniaux, CEO di Girard-Perregaux e di Ulysse Nardin; Antonella Centra, EVP General Counsel, Corporate Affairs & Sustainability di Gucci; Nicolas Polaillon, Direttore Data, CRM & AI di Kering; Pavan Sukhdev, Presidente di WWF International; Toby Heaps, CEO di Corporate Knights e Omer Mahmood, Customer Engineer, Google Cloud, di Google.

 

Domenica la giuria ha premiato i tre migliori progetti tra i dodici finalisti sulla base di quattro criteri: innovazione, attinenza, fattibilità e user experience.

 

La squadra vincitrice si è aggiudicata un premio di 10.000 euro per il progetto “Core”, una piattaforma di previsioni e di raccomandazioni destinata ai team creativi, ai product manager e ai clienti.

 

L’innovazione è un fattore indispensabile per raggiungere alcuni dei nostri obiettivi di sviluppo sostenibile. Oltre alle iniziative che portiamo avanti da anni per identificare nuovi processi, “Hack to Act”, il primo hackaton destinato al lusso sostenibile, ha dato origine a progetti entusiasmanti che mettono a frutto i dati del nostro EP&L per immaginare nuove soluzioni digitali rivolte ai team creativi, alla supply chain e ai clienti”, ha dichiarato Marie-Claire Daveu, Chief Sustainability Officer e Head of International Institutional Affairs di Kering.