Il Gruppo

Women In Motion alle Giornate europee del patrimonio 2022

Women In Motion collabora con la Collezione Pinault in occasione delle Giornate europee del patrimonio per presentare la mostra "Aria of Inertia" dell'artista belga Edith Dekyndt. Una prima assoluta per il programma creato da Kering per mettere in luce le donne in ambito artistico e culturale.

"Aria of Inertia" Edith Dekyndt, Pinault Collection

Come ogni anno dal 2016, Kering collabora con la Collezione Pinault in occasione delle Giornate europee del patrimonio per presentare una selezione di opere d'arte contemporanea. Il civico 40 di rue de Sèvres, sede del Gruppo e della Maison Balenciaga, apre così le sue porte al pubblico diventando per due giorni un museo che accoglie grandi e piccini, parigini e turisti, appassionati di moda e amanti della storia... 


Per questa nuova edizione, Kering e la Collezione Pinault hanno invitato l'artista belga Edith Dekyndt a ideare una mostra personale in cui opere realizzate tra il 2000 e il 2022 interagiscono con nuove produzioni, appositamente pensate per l'occasione. 


Oltre ad ospitare le opere dell'artista, la cappella di Laennec ne ha anche ispirate alcune, determinandone le caratteristiche fisiche e materiali – un prolungamento naturale dell'approccio di Edith Dekyndt, secondo cui ogni oggetto è un organismo vivente che interagisce e risponde costantemente rispetto all'ambiente che lo ospita. Si crea così un legame tra patrimonio e creazione contemporanea, mettendo in discussione anche l'essere umano e il suo rapporto con il proprio ambiente.


Tra le opere esposte figura Visitation Zone (2020), un'installazione composta da vivai illuminati da lampade fluorescenti e contenenti mele in salamoia. Una giovane donna sposta, lentamente e con cura, le mele da un contenitore all'altro, in una delicata coreografia. Inizialmente commissionata dalla Biennale Internazionale di Riga, l'opera è stata riconfigurata nella cappella, richiamando così sia la storia dell'ex ospedale, sia le prove affrontate nel corso della storia dagli abitanti dei Paesi dell'Europa orientale.

3 questions to Emma Lavigne, Chief Executive Officer, Pinault Collection

Photos © Diane Arques / ADAGP, 2022

Photos © Diane Arques / ADAGP, 2022

Chi è Edith Dekyndt

Edith Dekyndt lavora su fenomeni al confine tra visibile e invisibile. Sviluppando il suo approccio da una tradizione minimalista, si concentra su movimenti singolari e discreti, che vengono poi isolati, ingranditi o ripetuti. Tra malinconia e scienza, le sue opere spostano l'attenzione dello spettatore verso presenze sottili della vita quotidiana, invitandolo a meditare sul lento processo di trasformazione del mondo che ci circonda.

Edith Dekyndt portrait - 2022
Practical information

40, rue de Sèvres – Parigi, 7° arrondissement

Apertura al pubblico sabato 17 settembre e domenica 18 settembre, dalle 10:00 alle 19:00*, e in notturna sabato 17 fino alle 22:00*.

*Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura.