Il Gruppo

40, rue de Sèvres

Nel 2016 il Gruppo Kering si è trasferito al numero 40 di rue de Sèvres. Situati nel cuore del 7° arrondissement di Parigi, i nuovi uffici dallo stile unico e anticonvenzionale hanno ospitato, fino al 2000, l’ospedale Laennec. Il Gruppo, attratto dall’architettura singolare e dalla ricca storia del sito, ha intrapreso un ambizioso progetto di ristrutturazione. Visita guidata.

40 rue de Sèvres

« Questo luogo incarna alla perfezione la nostra identità: un Gruppo dinamico e audace dedicato al lusso, che permette a ciascuno di esprimere la propria personalità. »

François-Henri Pinault
CEO di Kering

 

 

 

Stabilendo i propri uffici al numero 40 di rue de Sèvres, Kering ha scelto una sede eccezionale, dall’architettura e dal passato unici. Ridare senso e vita a questa struttura di 17.200 m², con quattro secoli di storia, è stata una notevole sfida per il Gruppo.

L’ospedale Laennec

 

Conosciuto dai parigini come una struttura sanitaria di riferimento per i poveri, l’Ospedale Laennec, detto anche l’Ospedale degli Incurabili, fu costruito a piccole tappe dal 1632 al 1937. Battezzato Ospedale Laennec nel 1878, chiuse le porte nel 2000 per trasferire i propri servizi all’Ospedale Georges-Pompidou.


La sua architettura sobria è in linea con quella degli altri grandi ospedali parigini, come Invalides o Salpêtrière. Nel corso dei secoli, tuttavia, le successive estensioni e demolizioni dell’edificio ne hanno alterato l’aspetto originale.

l'hôpital Laennec
Una nuova prospettiva di vita

 

Nonostante il grave stato di deterioramento in cui versava, la struttura presentava un grande potenziale, da un lato per il quartiere in cui sorge, molto apprezzato dagli stilisti e dall’industria del lusso, e dall’altro per la sua architettura, misto di eleganza e sobrietà. Fin da subito il Gruppo è stato fortemente ispirato dalla bellezza rara e dall’armonia di questi spazi, e ha deciso di ristrutturarli.


Una sfida all’altezza della storia del sito. Il progetto, pur conservando lo stile architettonico originale della struttura, ha tenuto conto delle moderne norme di costruzione. La storia e il patrimonio di ogni stanza è stato attentamente studiato per mesi da Benjamin Mouton, capo architetto dei monumenti storici francesi, e il restauro, straordinariamente complesso, si è svolto tra il 2010 e il 2016.


Con l’avanzamento dei lavori, l’architettura dell’ospedale ha ripreso lentamente vita, rivelando facciate, archi e spazi inaspettati. Tutto è stato curato nei minimi dettagli, dalla scelta dei materiali ai colori. Oggi la nuova sede di Kering non solo è un universo armonico nel quale passato e presente coesistono rispettosamente, ma è anche uno spazio lavorativo unico in cui ciascuno può realizzarsi.

Uno spazio aperto all’arte e al mondo

 

Kering desidera che questo gioiello architettonico sia accessibile a tutti: per questo, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il Gruppo apre le porte della struttura al grande pubblico, per condividere il proprio universo di arte e moda. Ogni anno, dal 2016, i visitatori possono penetrare all’interno dell’edificio situato al numero 40 di Rue de Sèvres. Qui possono ammirare sia alcune opere di arte contemporanea appartenenti alla Collezione Pinault, sia gli archivi della Maison Balenciaga. Ad oggi l’ex ospedale ha già accolto circa 30.000 visitatori.