Il Gruppo

Giornate europee del patrimonio 2022: patrimonio sostenibile

Per il settimo anno consecutivo, Kering apre le porte della sua sede, l'ex ospedale Laennec, nell'ambito delle Giornate europee del patrimonio. In programma: la scoperta del patrimonio architettonico, culturale e artistico del Gruppo, attraverso una mostra inedita di opere d'arte provenienti dalla Collection Pinaulte anche delle realizzazioni d'archivio di Cristóbal Balenciaga. Appuntamento il 17 e il 18 settembre per imparare e meravigliarsi insieme.

Kering e le Giornate europee del patrimonio

Fin dal suo arrivo al civico 40 di rue de Sèvres, Kering ha voluto che questo gioiello architettonico rimanesse accessibile a tutti. Per questo, il Gruppo ha inserito l'edificio nella programmazione delle Giornate europee del patrimonio, con un duplice obiettivo: condividere la storia di questo luogo eccezionale, ma anche quella del Gruppo (scopri la storia del Gruppo Kering). 

 

Dedicata al tema del "patrimonio sostenibile", la 39a edizione delle Giornate del patrimonio evidenzia le numerose sfide legate alla tutela del patrimonio nel contesto dei cambiamenti climatici. Al tempo stesso motore dello sviluppo economico e turistico dei territori e della conservazione del know-how, il patrimonio oggi guarda al futuro interrogandosi sulla continuità delle tradizioni: come restaurare e mantenere i monumenti storici rispondendo al contempo alle esigenze ambientali e agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU? 


Con i suoi 17.200 m² di superficie, la sede di Kering ha richiesto molti anni di lavoro per la riqualificazione, al fine di offrire spazi di lavoro adeguati alle esigenze attuali pur mantenendo la singolarità del luogo. È stato uno dei primissimi monumenti storici a ricevere il label Haute Qualité Environnementale (HQE Rénovation) ed è diventato, nel 2018, il primo sito storico in Francia ad essere certificato BREEAM in Use (equivalente britannico del label HQE). Per i giardini, che rappresentano più della metà della superficie totale, Kering ha scelto l'approccio "zero fitosanitari", per lasciare libero corso alla natura – uno dei giardini ospita inoltre cinque alveari, a sottolineare l'impegno di Kering per la tutela della biodiversità. Oltre a ciò, all'interno della struttura, vengono adottate numerose misure a favore dello sviluppo sostenibile: risparmio delle risorse idriche, riciclo dei rifiuti, punto ristoro che permette a ciascuno di consumare pasti sani e di qualità ma senza contenitori monouso... 

Un percorso di visita tra arte, moda e architettura

Per questa nuova edizione delle Giornate del patrimonio, Kering ha ideato un nuovo percorso, che permette di scoprire quasi tutti gli spazi. La visita inizia dal magnifico cortile d'onore, dove una rappresentazione in miniatura e dei contenuti pedagogici permettono di cogliere appieno il luogo, per poi proseguire nella cappella dell'ex ospedale Laennec, dove si scoprirà una selezione di opere d'arte contemporanea. Come ogni anno dal 2016, Kering collabora infatti con la Collezione Pinault per ideare una mostra inedita – quest'anno con l'artista belga Edith Dekyndt. I visitatori possono poi entrare nell'area Croix Est, sede della Maison Balenciaga, per ammirare le realizzazioni d'archivio di Cristóbal Balenciaga, prima di concludere il percorso passeggiando nei giardini di Laennec o scoprendo, attraverso una mostra di fotografie in formato gigante, altri edifici storici di Parigi riqualificati da Kering. 

©Sophie Alyz per Kering

©Sophie Alyz per Kering

©Sophie Alyz per Kering

©Sophie Alyz per Kering

©Sophie Alyz per Kering

©Sophie Alyz per Kering

In programma

“Aria of Inertia” di Edith Dekyndt – Pinault Collection

In occasione della 39a edizione delle Giornate europee del patrimonio, la Collection Pinault presenta una mostra personale dell'artista Edith Dekyndt. Per la prima volta, questa mostra fa parte di Women In Motion, programma creato da Kering per mettere in luce le donne in ambito artistico e culturale.

La mostra "Aria of Inertia" offre un dialogo tra una selezione di opere esistenti e diverse nuove produzioni, appositamente ideate per l'occasione. Oltre a ospitare le opere dell'artista, la cappella di Laennec ne ha anche ispirate alcune, determinandone le caratteristiche fisiche e materiali... La bellezza e la forza dell'approccio di Edith Dekyndt risiedono nella convinzione che ogni oggetto è un organismo vivente che interagisce e risponde costantemente rispetto all'ambiente che lo ospita.


Photos © Diane Arques / ADAGP, 2022

Scrunch, 2022
Vetro rotto ricamato su velluto, 214 x 214 cm

Photos © Diane Arques / ADAGP, 2022

“Des robes au-delà du temps”, Balenciaga

Attraverso varie realizzazioni d'archivio di Cristóbal Balenciaga, la Maison offre al pubblico una rara opportunità di immergersi nella sua storia e di scoprire una nuova sfaccettatura del suo patrimonio creativo. I modelli verranno messi in relazione con le creazioni di Demna, l'attuale Direttore Artistico della Maison, che ha rilanciato l'attività di Haute Couture nel 2021 dopo 53 anni di interruzione.


Credits: ©Eric Sander

Dal 2001 la Maison Balenciaga ha creato un servizio di archivi e patrimonio dedicato alla tutela, alla promozione e alla creazione. Il marchio persegue una politica di conservazione e acquisizione delle opere di Cristóbal Balenciaga. Oggi, circa 900 opere del maestro spagnolo arricchiscono le collezioni di questo servizio patrimoniale.


Credits: ©Eric Sander

La Maison Balenciaga è stata fondata nel 1917 a San Sebastián, in Spagna, da Cristóbal Balenciaga (1895-1972). Costretto a fuggire dalla guerra civile spagnola, il couturier si trasferì a Parigi nel 1937, dove riscosse un immediato successo per l'eccezionale qualità delle sue creazioni, la radicalità dello stile e delle silhouette, le numerose innovazioni e la sua visione moderna e singolare.


Credits: ©Eric Sander

Kering e Parigi

Per Kering, la tutela del patrimonio contribuisce alla preservazione della memoria collettiva e alla ricchezza della città. Oltre al civico 40 di rue de Sèvres, il Gruppo ha così contribuito alla riqualificazione di diversi altri edifici storici di Parigi. Al termine della visita, una mostra di fotografie in formato gigante permette di scoprire queste realizzazioni, tra cui l'Hôtel de Nocé, sede di Boucheron, o l'ex abbazia di Penthemont, sede di Saint Laurent.


Credits: Sophie Alyz for Kering

Hôtel de Nocé | Boucheron

Credits: ©Marie Hamel

Ex abbazia di Penthemont | Saint Laurent

Credits: Courtesy of Saint Laurent

Rue Monsieur | Kering Imagination Lab

Credits: ©Marie Hamel

Salone storico Couture | Balenciaga

Credits: ©Marie Hamel

Bourse de Commerce | Pinault Collection

Credits: Bourse de Commerce – Pinault Collection
© Tadao Ando Architect & Associates, Niney et Marca Architectes, Agence Pierre-Antoine Gatier © Studio Bouroullec

Informazioni pratiche

40, rue de Sèvres – Parigi, 7° arrondissement

Apertura al pubblico sabato 17 settembre e domenica 18 settembre, dalle 10:00 alle 19:00*, e in notturna sabato 17 fino alle 22:00*.
*Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura.