Sostenibilità

Ripristino e rigenerazione

Per ridurre la sua impronta ambientale, Kering porta avanti un ambizioso programma di compensazione delle emissioni che riguarda l’intera catena del valore. Il Gruppo sta sviluppando diversi progetti di ripristino e rigenerazione ambientale per le foreste e la biodiversità.

Un programma a lungo termine

Nel 2011 il Gruppo ha avviato un programma di compensazione delle emissioni di gas serra (GHG), che include gli ambiti 1 e 2 del protocollo Greenhouse Gas*. Nel 2019 Kering ha fatto un ulteriore passo avanti estendendo l’iniziativa anche a tutte le emissioni dell’ambito 3 individuate nelle proprie attività o a livello della supply chain. In seguito a queste misure, nel 2019 l’azienda ha compensato 2,4 milioni di tonnellate di CO2. 


Kering raggiunge i suoi obiettivi del programma di compensazione delle emissioni attraverso diversi progetti REDD+ verificati, che provvedono non solo alla conservazione di risorse forestali fondamentali, ma anche ai mezzi di sostentamento delle comunità locali. Le compensazioni del 2019 sono state pari a circa 1 milione di ettari di foreste vitali in tutto il mondo.

 

Protezione, ripristino e rigenerazione

Le foreste hanno un ruolo fondamentale nell’assorbimento del carbonio. Contribuiscono alla rimozione del carbonio dall’atmosfera rallentando così il cambiamento climatico. 


Per proteggere gli ecosistemi delle foreste, Kering garantisce che la propria supply chain non utilizzi prodotti provenienti da foreste antiche o a rischio. Il Gruppo ha fissato l’obiettivo di raggiungere il 100% della tracciabilità delle sue principali materie prime entro il 2025. 

Scopri di più sugli Standard di Kering sul benessere animale e sulla nostra Strategia sulla biodiversità

 

 

Dall’offsetting all’insetting

Kering mira ad estendere il focus del suo lavoro passando dall’offsetting, i processi tradizionali di compensazione delle emissioni di gas serra, all’insetting in tutte le regioni in cui operano i fornitori di livello 4 (produttori di materie prime). Ecco alcuni esempi:

Estrazione dell’oro

In Guyana francese, il Gruppo promuove un programma di riforestazione per i siti di estrazione dell’oro, che riguarda 116 ettari di foresta pluviale amazzonica, con l’obiettivo di piantare 214.780 alberi su un arco di tempo di quattro anni.

Agricoltura rigenerativa

Nel 2020 Kering ha lanciato il fondo mondiale Regenerative Fund for Nature, che nei prossimi cinque anni convertirà alle pratiche di agricoltura rigenerativa un milione di ettari di terreni coltivati e pascoli.

Label “bas-carbone” in Francia

In Francia, Kering è partner del label “bas-carbone”, che sostiene gli agricoltori francesi nello sforzo per ridurre le emissioni e migliorare le capacità di sequestro dei gas serra. Il Gruppo li assiste nel passaggio alle pratiche di agricoltura rigenerativa e il progetto ha avuto esiti positivi sia per Kering che per gli agricoltori.

La Carta dell’industria della moda a favore del clima

As part of the UN’s Framework Convention on Climate Change, Kering signed the Fashion Industry Charter for Climate Action in 2016, alongside 40 other companies from the fashion industry. The signatories agreed to work collectively through several working groups and laid out a series of ambitious targets to reduce carbon emissions.

Scopri di più sulla Carta dell’industria della moda a favore del clima

 

 

 

*Rafforzando le collaborazioni con imprese, ONG e governi, il Protocollo Greenhouse Gas (GHG Protocol) è stato pubblicato nel 2001 dal World Business Council for Sustainable Development (WBCSD) e dal World Resources Institute (WRI) con l’obiettivo di sviluppare uno standard internazionale di contabilità e reporting e gli strumenti per misurare e gestire le emissioni che causano il riscaldamento globale.